I baci fanno tanto buonumore!

Tempo di lettura stimato: 5 min

“Dammi mille baci e poi cento,
poi altri mille e poi altri cento,
e poi ininterrottamente ancora altri mille e altri cento ancora.
Infine, quando ne avremo sommate le molte migliaia,
altereremo i conti o per non tirare il bilancio
o perché qualche maligno non ci possa lanciare il malocchio,
quando sappia l’ammontare dei baci.”

Comè bella questa poesia di Catullo! Il mio amico Gegè recitava questi versi appassionati questa mattina, e ho capito subito perché: è la Giornata Mondiale del Bacio! Qual è il linguaggio più universale di tutti? Quello dell’amore, e quindi anche quello dei baci che piacciono proprio a tutti, anche nel mondo naturale!
E non è un caso se è proprio il bacio ad essere celebrato da cinema, arte e letteratura e, ovviamente, anche dalla musica! Come potrebbe essere altrimenti? Il bacio è condivisione, affetto, amore, tenerezza… un bacio rafforza un legame, unisce i cuori e le menti creando, nell’attimo, un’unione.

Non sto parlando solo dei baci romantici ovviamente, del resto l’uomo (ma anche la formica!) è un animale sociale, e ci sono tanti tipi di bacio quante sono le situazioni in cui ci si trova a interagire l’un con l’altro. Pensateci, in fondo ci si bacia anche quando ci si incontra! Un bacio sulla guancia come a dire “Hey, piacere di conoscerti!”, o di rivederti magari. E anche un altro quando ci si saluta. Un bacio sulla fronte, come quello della buonanotte. O un bacio all’eschimese! Naso contro naso, Galileo che sa sempre tutto mi ha spiegato che questo bacio ce lo si scambia anche in Nuova Zelanda, voi lo sapevate?

Il bacio è legato alla cultura, quindi non ci si bacia dappertutto allo stesso modo in tutte le situazioni: in Giappone, ad esempio, il bacio è considerato troppo intimo per condividerlo con degli sconosciuti, nemmeno quando si è in compagnia dell’amato o dell’amata. Quindi quando ci si incontra ci si fa un reciproco inchino, e poi i baci in privato.

Comunque l’ha detto anche la scienza che baciare fa bene davvero, come anche abbracciare, condividere, accarezzare, tenersi per mano, ridere: attraverso il contatto facciamo capire tutto l’amore che abbiamo da regalare al prossimo, alla nostra famiglia, ai nostri amici e anche al grande amore. 

Per esempio voi lo sapevate che un abbraccio comincia ad avere degli effetti fisici positivi sull’organismo? A patto però che ci si abbracci per almeno 20 secondi di fila. E la stessa cosa accade con il bacio: prima di tutto il nostro organismo rilascia un ormone cosiddetto “della felicità”, che si chiama endorfina, la dopamina, che fa venire il batticuore e l’ossitocina, che abbassa la pressione e il risultato è che non vi siete mai sentiti così bene! Ecco perché ci sentiamo così inebriati, ed ecco perché di baci se ne parla così tanto.

Pensate a il Bacio dipinto dal pittore Francesco Hayez, o a quello tra Amore e Psiche scolpito da Canova e destinato a emozionare nei secoli emozionando milioni e milioni di visitatori. Ogni artista ha regalato al bacio un’esistenza che sopravvive attraverso il tempo, non tanto per la rappresentazione del bacio in sé ma piuttosto perché ogni autore ha dato al suo “bacio” un significato, un sentimento che riusciamo a percepire dalla prima volta che lo guardiamo. 

E cos’è, per voi un bacio? Ho fatto la stessa domanda ai miei amici sentite cosa mi hanno risposto!

Per Gnam Gnam il bacio è come un tavoletta del migliore cioccolato, mentre per Vitamina è come la corsetta mattutina: dopo si sente super energica!
Punky invece lo paragona ad un concerto del suo gruppo preferito, una scarica di adrenalina che ti fa venir voglia di saltellare tutta la sera!

Invece Galileo, che è sempre il più scientifico di tutti, mi ha detto che per lui il bacio è come un albero di Natale che si illumina: mi ha spiegato che è proprio questo che quando ci si bacia! Attraverso una risonanza magnetica fatta a due innamorati hanno scoperto che il cervello si “illumina”, perché si accedono le zone del cervello che regolano la sensazione di appagamento. Insomma, un bacio ed è subito buonumore! Quindi amiche e amici, un bacio virtuale a tutte e tutti voi!