I Colori del Buonumore

I colori mettono di buon umore? Certo che sì! E non lo dico solo io, lo dice anche la psicologia dei colori, che si occupa di studiare che relazione c’è tra i colori e il nostro umore, e anche la cromoterapia, che li utilizza per curare diversi disturbi. E a dirla tutta, lo dice anche l’esperienza degli antichi. Gli Egizi, infatti, riflettevano la luce e si “immergevano” nel fascio di arcobaleno riflesso. Wow, pensate che bello fare il bagno nell’arcobaleno! C’è anche la medicina ayurvedica indiana che ha sempre associato ai Chakra (i centri energetici del corpo) diversi colori in grado di condizionarli.

Di sicuro i colori che ci circondano hanno una grande influenza su di noi, e sono in grado di farci provare molte emozioni. Pensate alle sfumature di un tramonto, o alle diverse tonalità di verde di una foresta. Non vi sentite subito meglio? Siamo sensibili ai colori nella vita di tutti i giorni, a casa, a lavoro, e persino quando passeggiamo per strada. Le vetrine dei negozi ad esempio possono darci un’impressione particolare piuttosto che un’altra, e indovinate un po’ da cosa dipende? Dai colori! E allora se è proprio vero che non possiamo fare a meno di reagire ai colori che ci circondano, usiamo come pastelli su un foglio bianco per darci la carica!

-Il rosso è energizzante, utile in caso di malinconia e tristezza.
-Il rosa rappresenta amore e gentilezza, e ha un effetto rilassante.
-Il giallo favorisce l’apertura verso il prossimo, regala allegria ed energia.
-Il blu è il colore della calma, utile se vi sentite stressati o nervosi.
-Il verde è il colore della natura, e quindi anche della vita. È perfetto per ritrovare la serenità e la tranquillità e per conciliare il sonno.
Ecco, adesso che sapete quali sono le proprietà dei diversi colori, d’altra parte lo dice anche sempre anche il mio amico Sorriso che “un po’ di colore, mette sempre buon umore!”