Alla scoperta del giorno della risata!

Ebbene sì, esiste il giorno della risata, e chi altro poteva parlarvi di questa giornata se non io, Joker, che di risate me ne intendo!? La giornata mondiale della risata (in inglese World Laughter Day) si celebra la prima domenica di maggio in tutto il mondo. L’idea è nata nel 1998 dal fondatore dello Yoga della risata: è vero! Non vi sto prendendo in giro è un tipo di yoga che usa la risata auto-indotta. Lo Hasyayoga (è così che si chiama)  fa sì che la risata “finta” provochi la risata vera, detto in modo molto basico, inoltre questa disciplina è così amata da essere presente in più di 70 paesi nel mondo. Ridere fa bene al corpo e all’anima, ecco perché io amo far ridere con i miei scherzi e con le mie battute e Galileo, che sa sempre tutto, mi ha detto che la faccina (emoticon) più usata al mondo è quella che ride con lacrimucce! Potete verificarlo voi stessi sul sito chiamato emojitracker.com, creato da un bravissimo programmatore per vedere in tempo reale le faccine più usate sul social chiamato Twitter! E come non citare il creatore dello “smile”? Il segno internazionale del sorriso che ha rivoluzionato la comunicazione: bastano due punti : e una parentesi ) per creare un sorriso :) Fu un certo Harvey Ball che inventò gli smiley per una compagnia di assicurazioni per tirare su il morale ai dipendenti. E come non ricordare Patch Adams, l’ideatore della “clownterapia”? Lui per primo credeva che “L’humor è l’antidoto di tutti i mali”. E anche che, se già lo dice la scienza che il #buonumore aiuta la salute, noi lo sappiamo già in cuor nostro che ridere o sorridere è qualcosa che fa stare bene e quando si sta bene è più facile abbracciare tutto il pianeta!  E poi, come tutti sanno, a ridere si fa meno fatica perché ci vogliono solo 12 muscoli mentre per fare il broncio ce ne vogliono 72: quindi tanti risi e sorrisi a tutti!