Lunedì blu e tanto b(l)uonumore!

Tempo di lettura stimato: 3 min

Sapete cos’è il Blue Monday? No, non è una giornata dedicata al colore blu ma dicono che sia il giorno più triste dell’anno! E invece io, che sono  sorriso (di nome nome e di fatto) voglio dedicare questo giorno al colore blu: perché fa bene all’umore, e perché mi ricorda il nostro pianeta blu.

Ora vi racconto qualche curiosità su questa giornata. Come può esserci, vi starete chiedendo, un giorno triste? Probabilmente è quello che si chiesero i cittadini britannici quando per la prima volta lo sentirono nominare nel programma tv “Sky Travel”, nel 2005. Praticamente pare che uno psicologo dell’Università di Cardiff, Cliff Arnall, abbia elaborato un’equazione per scovare la giornata più nera dell’anno! Tenendo conto di diversi fattori, come le condizioni metereologiche, la nostalgia del Natale appena passato, la difficoltà nel portare a termine i buoni propositi e la sensazione di aver iniziato l’anno con il piede sbagliato, sembra che il terzo lunedì di gennaio sia il momento in cui tutte queste emozioni negative prendono il sopravvento. Un po’ come “Tristezza”, quando si mise a giocare senza permesso con tutti i ricordi di Riley rendendoli tristi. Chi è “Tristezza”? Beh è un personaggio chiave nelle emozioni di Riley ed è contrapposta a “Gioia”.Chi è Riley? Una ragazzina in piena adolescenza protagonista, insieme alle sue emozioni, del film animato “Inside Out”, che nel 2016 vinse l’oscar! 
Se a volte vi sentite tristi, non preoccupatevi, è normale. Ogni emozione, in fondo, è speciale. Servono tutte.
Intendo dire che anche la tristezza è importante, perché ci sono dei momenti in cui sentirsi tristi, per una fatto o per l’altro, è la cosa più naturale del mondo. E in questi casi essere di buonumore per forza è controproducente, perché non accettare la tristezza quando si presenta ci fa sentire frustrati, e non ci fa elaborare quello che ci ferisce. La gioia è un’emozione che si condivide, la tristezza invece è più intima, e a volte serve passare un po’ di tempo con se stessi. La cosa importante, però, è che passato il momento si ritorni più forti di prima con un bel… Sorriso! Come si fa? Ma è semplicissimo, basta circondarsi di persone care, trovare qualcosa di bello da fare, andare a fare una passeggiata, indossare una sciarpa colorata. E siccome il buonumore è contagioso, fatevi accompagnare da qualcuno allegro come Joker quando andate a fare la passeggiata!