Naturalmente carichi, grazie alla natura!

Tempo di lettura stimato: 3 min

Buongiorno amiche e amici! Come vi sentite stamattina? Spero che nella vostra agenda ci siano tanti risi e sorrisi per tuti, ma se non fosse così, siccome si parla di curiosità del buonumore, ho una notizia che vi interesserà, soprattutto adesso che è arrivata la bella stagione e le giornate si sono allungate!

Sicuramente lo avevate giù intuito, del resto c’è un cuore verde in ognuno di noi (che certe cose le sente): la natura ci fa bene! Ok, detto così è un po’ vago, ma intendo dire che ci fa bene proprio a 360 gradi, corpo e mente.
Veniamo alle curiosità che non sto più nella pelle di raccontarvi! Lo sapevate che basta una passeggiata di 30 minuti in una zona verde, quindi anche un parco nel cuore della città, per alzare le difese immunitarie? E che mezz’ora alla settimana nella natura migliora la pressione?

Come dicevo, sono sicura che già ve lo sentivate. Avete presente quando la stanchezza si fa sentire un po’ troppo? Ecco, sono proprio quelle giornate dove passare accanto a una siepe fiorita, o osservare le fronde degli alberi dondolare nel vento basta ad infonderci un po’ di calma e a farci venire voglia di rallentare un po’ il ritmo. Sia dei pensieri, che abbandonano le solite preoccupazioni per un momento, che del respiro, e anche dell’andatura, se stiamo camminando. Ma cos’è quella? Una panchina libera? Ci vado subito!
Non capita anche a voi?

Il mio amico Galileo mi ha spiegato che questa relazione tra noi e la natura e i benefici che gli elementi del mondo naturale ci provoca non sono solo frutto di una suggestione, anzi! Hanno radici profonde nella nostra evoluzione. 
Certo, con il passare dei secoli ci siamo allontanati dal mondo naturale, e oggi soprattutto chi vive in città non ha molte occasioni di trascorrere una giornata in mezzo alla natura. Ma concentriamoci sulle buone notizie che abbiamo scoperto oggi!
Le piante ci donano energia e positività, ogni pianta, anche la più piccola piantina nel più piccolo vaso!

Anche solo toccarle e osservarle produce benessere, non è bellissimo? La natura giunge in soccorso anche in quei periodi dove si ha poco tempo, o quando ci si sente stressati per il cambio di stagione e per l’arrivo del caldissimo caldo. E poi ho scoperto che in diversi Stati vengono condotti molti studi per portare alla luce questa relazione tra noi e le piante. 

Pensate che in Giappone esiste una cosa che si chiama “forest bathing”, bagno di foresta, e consiste nell’organizzarsi in solitaria o in gruppo ed esplorare un bosco, naturalmente in tutta sicurezza!

Insomma, lo dice anche la scienza, chiedetelo pure al buon Galileo: il verde migliora il buonumore!

E così tra le giuste ore di sonno, una buona routine, attività fisica e tanti consigli per recuperare le energie e la serenità che sono giusti e validi, bisogna ricordarsi che a volte le cose più semplici le abbiamo proprio sotto il naso! O meglio, sopra la testa, grandi come tante foglioline!