#Astronomy Day - il mondo da un’altra prospettiva!

Tempo di lettura stimato: 4 min

Care amiche e amici, oggi è una giornata da stare con il naso all’insù! Perché? Per guardare le stelle, ovviamente! L’ombrello un’altra volta, o almeno spero che sia così l’11 maggio, giorno in cui si festeggia la Giornata dell’Astronomia!

Si festeggia negli Stati Uniti, ma quando l’ho saputo mi è sembrata un’ottima occasione per parlarvi di una scienza tra le più affascinanti, l’astronomia!
Tecnicamente, l’astronomia è la scienza che si occupa di studiare le origini, l’evoluzione, le proprietà fisiche chimiche e temporali degli oggetti che formano l’universo, e che noi osserviamo sulla sfera celeste. Considerando che l’universo è pressoché infinto direi che si tratta di un gran numero di cose da studiare!

Ci sono così tanti misteri nascosti lassù, tra migliaia di stelle e galassie! Pensate, magari lassù, da qualche parte, c’è un pianeta simile al nostro. Chissà, ci sarà un mondo di Milla anche lì? Chi può dirlo! 

Intanto, vi racconto qualcosa su questa giornata, che nacque nel 1973 grazie a Doug Berger, presidente dell’Associazione Astronomica della California del Nord. Il suo intento era quello di installare vari telescopi in luoghi affollati, per regalare ai passanti la possibilità di ammirare la volta celeste da vicino. Un’iniziativa bellissima, vero?
Lo scopo è anche quello di mettere in contatto i massimi esperti di astronomia con il pubblico e con i tanti appassionati di questa materia in giro per il mondo.

L’idea di Berger fu apprezzata, e venne ripresa e sponsorizzata da un certo numero di organizzazioni associate all’astronomia. Dal 2018, viene festeggiata anche in Libano!
Quanto mi piacerebbe poter osservare il cielo dal telescopio più potente del mondo! Ne avete mai sentito parlare? Si chiama Hubble, ed è un telescopio spaziale che venne lanciato in orbita nel 1990. È composto da uno specchio di 2,4 metri di diametro, ed è dotato di 5 strumenti principali che gli permettono di scandagliare lo spazio al di fuori dell’atmosfera terrestre. E attualmente operativo ed è uno dei più grandi! Addirittura successe che appena lanciato, ci si accorse che uno degli specchi non era stato montato nel modo corretto, così venne pensata una missione di servizio per riparlarlo. Ecco perché è così speciale, Hubble è l’unico telescopio ad essere stato progettato per essere modificato in orbita da astronauti.

Sapete cos’è che mi piace tanto del cielo stellato? Che è uguale in tutto il mondo. Tecnicamente non è proprio uguale, il meteo è sempre diverso, in un emisfero il sole sorge e nell’altro tramonta, rivelando le stelle solo a una parte della terra. Ma il cielo e le stelle brillano per tutti, senza discriminazioni. In ogni angolo della Terra (ok, lontano dalle città si vede meglio!) le persone da sempre alzano gli occhi al cielo colmi di meraviglia, curiosità e forse un po’ di timore! Ecco perché guardare le stelle, ovunque voi siate, è un modo di abbracciare il mondo. In fondo condividiamo la stessa casa, in un mare di galassie e di pianeti, il che rende noi, e il nostro cielo stellato, assolutamente unici!