Giornata della lingua madre

Come si dice “buona giornata” in tutte le lingue del mondo? Si dice in oltre 7000 modi diversi, perché tante sono le lingue parlate nel mondo. Perché voglio saperlo? Perché il 21 febbraio si festeggia la Giornata Internazionale della Lingua Madre, ricorrenza indetta dall’UNESCO 10 anni fa.
Lo scopo di questa giornata è promuovere la diversità linguistica e culturale ed il multilinguismo. Non è incredibile che il 75% degli abitanti del mondo parli più di una lingua? La lingua è un flusso, una corrente identitaria che accomuna ed unifica. La lingua esiste prima di essere istituzionalizzata, perché ha già una sua potenza e dimensione comunicativa. Proprio per questo le lingue sono d’importanza strategica per le persone e per il pianeta, con ciò che rappresentano per l’identità, l’istruzione, lo sviluppo e l’integrazione sociale. Il linguaggio è comunicazione e dialogo culturale, interculturale ed universale.
Inoltre sono proprio le lingue a rappresentare lo strumento più potente di conservazione del patrimonio e di quello che eravamo, raccontandolo alle generazioni future.
Le lingue classificate come “in pericolo” sono circa 2400. Pensate che e in Messico c’è una lingua, l’Ayapaneco, che è parlata da solo due persone! Che meraviglia il mondo, non trovate? Per questo lo abbraccio ogni giorno con amore e rispetto per le culture, i popoli e le usanze. Ah, e invece sapete qual è la lingua più parlata al mondo? Il Cinese Mandarino, seguito dall'inglese.