La pace si può fare! Lavoriamoci.

Ripromettersi di non litigare, di contare fino a 10 prima di rispondere in modo brusco e se proprio si litiga, fare la pace offrendo il proprio mignolo. (si racconta sia un usanza dei bambini).

Oggi è il giorno giusto per questi buoni propositi di pace e rispettarli per tutto l’anno. Eh sì, perché da oltre 30 anni si celebra la giornata mondiale della Pace.

Il 21 settembre del 1981, le Nazioni Unite decisero di istituire una giornata di non-violenza, una giornata dedicata alla Pace.

Se volete FARE davvero la Pace, potete rimboccarvi le maniche e divertirvi a inventare mille modi per mostrarla. Come? Con lavoretti e pensierini concreti per i più grandi e per i più piccini!

Carta, penna e barattolo. (per i più grandi)
Chi tra di voi non ha in casa un barattolo di vetro? Di cetriolini magari, oppure di maionese, oppure di marmellata o di miele. Ebbene, una volta finito il contenuto non buttate via il contenitore ma lavatelo accuratamente perché potrete personalizzarlo. Ad esempio potete dipingervi sopra un disegno a piacere (ovviamente con delle tempere atossiche) oppure decorarlo con il nome che preferite, o ancora incollarci sopra dei brillanti. Insomma, sta a voi usare un po’ di fantasia con la testa… e con le mani!

Una volta che avrete il vostro barattolo personalizzato, che si fa?  Servirà per contenere la pace e l’amore. Come? Ve lo dico subito! Prendete dei foglietti colorati e con una penna cominciate a scrivere su tanti foglietti dei pensieri di pace e di affetto. Poi arrotolateli e inseriteli all’interno del barattolo.  Richiudetelo e consegnatelo a chi desiderate!

Colori, mani e piedi! (per i più piccini)

Donare un fiore è un altro modo per FARE la Pace, anche se questa usanza è più diffusa dai grandi che dai piccini, oggi la trasformiamo in un’idea per i più piccoli!

Prendete dei colori atossici e lavabili e versate il colore in un contenitore come ad esempio dei piatti di carta. Ora disponete sul pavimento un cartoncino di carta ruvida di misura A3. Trovate un punto spazioso e libero da mobili e tappeti. Ricordatevi anche di tener pronto accanto a voi un rotolo di carta da cucina Asciugoni Regina o meglio ancora di carta per la casa Regina Blitz.

L’intento è quello di creare un fiore con l’impronta dei piedini – che saranno le foglie - e l’impronta delle manine – che saranno i petali -

Ecco come procedere.

Tenete il foglio per il lungo e con un pennarello disegnate  il gambo del vostro fiore.

Adesso fate scegliere il colore ai vostri bimbi e fate intingere un piedino alla volta e create l’impronta sul foglio accanto al gambo in modo leggermente obliquo. Quindi usate il secondo piedino per fare la seconda impronta sul foglio e creare la seconda foglia.

Ora, tocca alle manine. Intingete una manina nel colore che preferite e fate un’impronta sul foglio posizionando la mano sopra al gambo. Premete leggermente in modo da creare l’impronta che simulerà il petalo. Procedete così per un paio di volte, con lo stesso colore o con colori diversi. Ed ecco creato un fiore unico nel suo genere…come è unico il genere umano.