Global Handwashing Day

Tempo di lettura stimato: 3 min

Buongiorno amiche e amici! Come sapete il nostro motto qui al formicaio è “Se c’è igiene c’è salute!”

Per questo festeggiamo ogni 15 ottobre il Global Handwashing Day, una giornata tutta dedicata al lavaggio delle mani. Pensate che è una raccomandazione così importante che esiste anche un’altra giornata dedicata a questo tema: è il 5 maggio, da segnare sul calendario perché è la Giornata mondiale dell’igiene delle mani

Ma andiamo con ordine, oggi parliamo della Giornata mondiale del lavaggio delle mani, perché è davvero super importante!

Il Global Handwashing Day è stato istituito dalla Global Handwashing Partnership, un insieme di agenzie e organizzazioni governative e non governative, aziende private e istituzioni accademiche che promuovono il lavaggio delle mani e l’uso del sapone. Infatti è proprio l’igiene ad essere al centro dello sviluppo internazionale e della salute!

Quest’anno il tema della giornata è “mani pulite – una ricetta per la salute”, perché sapete che c’è uno strettissimo rapporto tra la salute delle nostre mani e il cibo che mangiamo: Gnam Gnam, quando cucina, tocca tutti gli ingredienti, impasta e mescola e si lava sempre le mani! Anche voi vorreste mangiare solo una fetta di torta, e non tutti i germi e i batteri, giusto?

Tra l’altro mettersi a tavola è un rituale di per sé, per stare in compagnia e gustare cose buone, e allora perché non prendere due formiche con una briciola e approfittarne per sciacquare le mani con acqua e sapone!?

Per lavare via ogni dubbio con una bolla di sapone, rispondiamo a una domanda semplice ma non scontata, e cioè quanto tempo ci vuole per lavarsi bene le mani? La risposta è 20 secondi! Come dice Diva, il tempo in cui cantare “Tanti Auguri a te!” 

E quando vanno lavate? Ogni volta che potete, da quando aprite gli occhietti la mattina a quando li chiudete, prima di mangiare, dopo essere stati a scuola, in ufficio o sui mezzi pubblici. E fate attenzione alle borse e agli zainetti, che vanno svuotati ogni sera!

In autunno il fazzolettino è quasi indispensabile, ma non va tenuto nella borsa dopo essere usato, quindi ci si soffia il nasino e poi dritto nel cestino! Tra l’altro il mio amico Galileo mi ha parlato dell’“effetto Macbeth”, secondo cui c’è un legame tra l’essere puliti fuori e l’essere “puliti” anche dentro! Così quando ci sentiamo in colpa o facciamo un torto a qualcuno ci viene voglia di essere più puliti, che almeno non guasta!

Per fare bene al nostro spirito, però, basta trovare sempre parole gentili  e fare un bel sorriso, ma solo dopo aver lavato bene le mani!