Fonti rinnovabili

Tempo di lettura stimato: 2 min

Carbone, petrolio, gas naturale e uranio non sono le uniche fonti di energia in grado di far funzionare il mondo: le fonti rinnovabili, dette così perché si rigenerano all'infinito, come il sole, l'acqua, il vento, il calore della Terra, soddisfano già oggi il 15% del fabbisogno mondiale e sono in crescita. Il loro potenziale è enorme. Secondo la Trans-Mediterranean Renewable Energy Cooperation, per esempio, se il 4% della superficie del Sahara fosse coperto di pannelli fotovoltaici potremmo soddisfare i consumi energetici dell’intero pianeta, mentre per gli esperti del World Watch Institute i venti di terra potrebbero fornirci già oggi quattro volte l'energia che serve al pianeta. Per sfruttare senza danni l'energia prodotta dalle onde del mare e dall'impeto dei fiumi, si stanno studiando soluzioni come il mini-idro, che consiste in piccole turbine posizionate ai margini dei corsi d'acqua. È efficiente e non richiede la costruzione di grandi centrali. E infine il calore della Terra: lo utilizziamo ancora troppo poco. Gratuito e continuo, si propaga da un nucleo bollente (nel cuore del pianeta si arriva a 6.000 °C!) fino alla superficie. Utilizzando le pompe di calore, mini-impianti geotermici che vanno in profondità per circa 50 metri e sfruttano il calore costante del terreno, potremmo riscaldare le case in modo sostenibile. Tutte soluzioni che potrebbero presto liberarci dalla schiavitù dei combustibili fossili. 
 

Fonte: Lifegate