Il clima sta cambiando?

Tempo di lettura stimato: 3 min

Sapete tutti cosa si intende per cambiamenti climatici? Non significa che in un pomeriggio di sole a un certo punto scoppia a piovere, ma sono sicuro che questo lo sapevate già, perché siete Cuori verdi. Infatti in questo caso si parla di meteo, ma il clima è una faccenda ben più seria. Il clima riguarda le condizioni meteorologiche di una data zona nel corso di più decenni, così quando si parla di clima globale, si intendono i singoli cambiamenti climatici avvenuti nelle diverse zone del pianeta e monitorati anno dopo anno. In realtà il nostro Pianeta Blu è abituato ai cambiamenti climatici, pensate che quando è nato, le condizioni climatiche erano davvero estreme, e tra vulcani e terremoti la vita era praticamente impossibile, mentre ora prospera. 
I cambiamenti più drastici, come le ere glaciali, avvennero in epoche lontanissime (pensate che non c’eravamo ancora nemmeno noi formiche) e ci misero un sacco di tempo a verificarsi! Questo perché erano dovuti a fenomeni naturali (come l’oscillazione dell’asse terrestre) oppure erano più veloci, ma duravano pochi anni, se ad esempio erano legati a fenomeni vulcanici. Oggi è tutta un’altra storia! La risposta a cosa sta succedendo al clima sta nel “surriscaldamento globale”. Significa che la terra sta diventando sempre più calda per via dell’assottigliarsi dello strato di ozono protettivo, a causa delle attività umane. Se le temperature sono in continuo aumento, si sciolgono i ghiacci, e così si alza il livello del mare, che inghiotte la costa. Tutte le creature che abitano il nostro splendido pianeta vivono in delicati equilibri, che sono minacciati dai cambiamenti climatici! Cosa succederebbe se a causa di questo perdessimo la biodiversità
Non capiterà dall’oggi al domani, ovviamente. Ma proprio per questo possiamo fare qualcosa! Anche perché alle temperature più calde sono anche legati fenomeni che ancora non si riesce a prevedere del tutto, come siccità, alluvioni e tempeste. Abbiamo 20 anni per cambiare rotta ed imparare ad abbracciare il mondo, proteggendo la terra. Basta cambiare abitudini, e mentre i governi e le organizzazioni mondiali lavorano alla creazione di piani di sviluppo sostenibile, possiamo comunque fare una grande differenza, con uno stile di vita a basso impatto ambientale, riciclando e scegliendo sempre l’opzione più sostenibile. Come diciamo sempre al formicaio, si sa che l’unione fa la forza!