I raggi UV alleati per l'acqua.

L'uso dei raggi UV permette di ridurre, se non eliminare completamente, l'utilizzo nell’acqua di quei composti chimici disinfettanti che sono dannosi per la salute quando vengono utilizzati in dosi eccessive. Il tutto, minimizzando gli effetti sull'ecosistema acquatico: una bellissima azione energetica in cui un elemento naturale ne protegge un altro, dico io!

Se fino a poche decine di anni fa, il metodo più utilizzato per la disinfezione dell'acqua era l'utilizzo di prodotti chimici a base di cloro, oggi esistono numerose soluzioni che, invece del processo chimico, utilizzano quello fisico grazie ai raggi ultravioletti.

Al contrario del cloro che non è efficace su alcuni tipi di spore di virus e altri batteri, i raggi ultravioletti risultano particolarmente attivi nei confronti degli agenti patogeni. Inoltre non producono residui secondari pericolosi per la salute e non vanno a modificare il sapore, l'odore e la composizione chimica dell'acqua. I raggi ultravioletti risultano particolarmente efficienti perché, grazie alla loro lunghezza d'onda, sono in grado di penetrare le membrane cellulari e modificare il codice genetico di virus e batteri, impedendone la riproduzione. Un ottimo metodo per sterilizzare l'acqua.

 

L’impiego della tecnologia agli ultravioletti sta progressivamente crescendo negli ultimi anni. Viene impiegata per la potabilizzazione dell'acqua, per ridurre la carica batterica nelle piscine, ma anche nel trattamento delle acque reflue. In questo modo si evita la produzione di sostanze tossiche nocive per la salute. L'acqua così trattata viene considerata più una risorsa che un rifiuto e viene purificata per essere reimpiegata, in particolare nell'agricoltura. Sono molti gli esempi di acquedotti e sistemi fognari che utilizzano i raggi UV per la disinfezione dell'acqua: New York, città di 8,4 milioni di abitanti, dal 2012 ha un sistema a raggi ultravioletti; l’impianto di Manukau, in Nuova Zelanda, ha una capacità di disinfezione di circa 50mila metri cubi l'ora, una della più grandi al mondo.

Una notizia che ha messo di buon umore me e tutti i miei amici, non solo Sorriso, anche in vista della prossima Giornata Mondiale della Terra, promossa ogni anno per il 22 di aprile!

La tecnologia a raggi ultravioletti è senza dubbio una delle migliori soluzioni oggi disponibili, sia per i suoi effetti collaterali praticamente nulli, sia per la riduzione nell'utilizzo di composti chimici spesso pericolosi per l'uomo e per l'ecosistema.


Fonte: Lifegate.it