La scienza per un pianeta più ecosostenibile.

Tempo di lettura stimato: 2 min

Buongiorno amiche e amici, tutti pronti per un nuovo racconto sul nostro Pianeta Blu? Ogni giorno, io e il mio amico Galileo, scopriamo nuove ed incredibili storie interessanti da condividere con voi. Oggi vogliamo proprio raccontarvi una storia scientifica che riguarda tutti noi e il nostro futuro.

Ogni 10 novembre si celebra la Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo, una ricorrenza che sottolinea l’importanza  della scienza nel promuovere uno sviluppo sostenibile e rafforzare le basi per la pace. Questa giornata è stata istituita dall’Unesco nel 2001 con lo scopo di condividere i progressi in ambito scientifico, conoscere da vicino il nostro Pianeta e rendere la società sempre più sostenibile.   

È una giornata importantissima, amiche e amici, che vuole sensibilizzarci su temi che spesso sentiamo troppo lontani, ma non lo sono. La scienza ha prodotto le scoperte più sensazionali e rivoluzionarie in ogni ambito, dall’invenzione del cannocchiale, (si attribuita al io amico Galileo da alcuni studiosi), alla penicillina, dal computer ai pannelli fotovoltaici, fino alla ricostruzione della molecola di DNA. Incredibile, vero? 

La scienza è in ogni cosa facciamo, sentiamo, leggiamo o vediamo ed è uno strumento a servizio dell’umanità. Dobbiamo farne buon uso e utilizzarla per migliorare la nostra condizione e garantire un futuro sostenibile a tutti noi. Perché è la scienza che può rendere il le società più ecosostenibili. Abbracciamo il Pianeta Blu, difendiamo la nostra casa e abbracciamo i popoli