Paese che vai, casa che trovi

Tempo di lettura stimato: 3 min

O casa, dolce casa! Quanto è bello tornare al formicaio dopo una lunga giornata di avventure, divertimento e lavoro. La casa è un bene primario per ognuno degli abitanti del nostro Pianeta blu e bisogna difendere il diritto ad avere un tetto che ci protegge dall’esterno, dalle intemperie e dal freddo.  

Pensate che anche l’Onu (link) ha deciso di dedicare una giornata alla casa, il World Habitat Day, il 7 ottobre, per ricordarci quanto è importante avere un posto dove trascorrere le sere d’autunno in famiglia. In questa giornata si affrontano numerosi temi rivolti alla sostenibilità e al rispetto del Pianeta, con un’attenzione particolare all’habitat, il luogo perfetto in cui vivere felicemente. 

Girovagando per il mondo insieme a Punk e Vitamina, le mie inseparabili amiche, ho scoperto delle innovative e stravaganti abitazioni ecosostenibili, che coniugano perfettamente comfort e protezione, riducendo al minimo l'impatto ambientale. 

Un esempio milloso è il bosco verticale di Milano, vincitore del Best of Green Design 2012, che nasce come progetto di "riforestazione metropolitana". Un edificio decisamente green, non solo esternamente, in cui ciascuna torre rappresenta circa 10.000 mq di foresta. I numerosi alberi che costituiscono il “bosco” agiscono come un microclima che filtra, protegge e produce ossigeno, ottimizzando la produzione di energia. 

E se per un secondo immaginate la “hobbittiana” casa di Frodo Baggins, ecco che vi compare il reale e suggestivo villaggio Woodland, in Galles. Piccole case costruite con pietra, fango, paglia e legno di recupero per un risultato millosamente sostenibile. In dotazione c’è anche una stufa a legna, pannelli solari e un sistema di rifornimento dell’acqua dalla sorgente.

Ma sapete il significato di una casa Triple zero? È una casa tre volte sostenibile. Si chiama D10 house e si trova in Germania. Questa abitazione rispetta totalmente l’ambiente, proprio come piace a noi, con zero energie richieste, zero emissioni e zero sprechi. Una casa tutta vetri e dall’anima green per un Pianeta sempre più sostenibile.

Ultima, ma non per ultima vi ho lasciato una divertente costruzione in Nigeria: una scuola galleggiante. L’esempio milloso che quando divertimento e sostenibilità si incontrano nasce un’innovativa idea creativa, il Makoko Floating School. Un progetto che si inserisce perfettamente tra i limiti e le qualità del territorio, sfruttando a pieno i materiali di riciclo. Super green! 

Amiche e amici, non vedo l’ora del prossimo viaggio alla scoperta del nostro amato Pianeta blu.